La nostra prima Aurora Boreale!

La nostra prima Aurora Boreale!

29 Gennaio, 2020 0 Di Federica Passeri

Il racconto della nostra prima Aurora Boreale e qualche consiglio per poterla avvistare!

La prima Aurora Boreale non si scorda mai! Sicuramente saranno d’accordo tutte le persone che come noi partono per il grande Nord alla ricerca della Dea verde.

Noi ci avevamo provato a Marzo 2016 ma era andata male, una settimana tra Rovaniemi e Levi e cielo sempre coperto. Qui potete trovare il nostro racconto di viaggio.

Cosi abbiamo deciso di riprovarci nel 2018 portando con noi la nostra piccolina di 14 mesi. Per lei abbiamo scelto una meta con un clima ” più umano” e cosi la scelta è ricaduta su Tromso in Norvegia.

Appena arrivati nel nostro appartamento in tarda serata vediamo dalla finestra una striscia impercettibile, cosi decidiamo di guardare attraverso la macchina fotografica ed eccola li…l’Aurora. E’ durata anche abbastanza ma davvero era troppo flebile ad occhio nudo ma come prima serata non ci lamentiamo e andiamo a letto. La sera dopo ci riproviamo, usciamo da casa armati di acqua, snack e coperte e via lontano dalle luci, dopo poco eccola, è lei, è l’Aurora! Anche questa sera non è molto forte ma si vede, si vede ad occhio nudo sopra di noi e la gioia è sempre più forte. Iniziamo a girare sperando di rivederla o meglio, di vederla danzare ma nulla…nonostante questo siamo felicissimi. E’ la nostra prima vera aurora ed è bellissima.

La nostra prima Aurora

Per tutte le altre sere l’aurora si fa vedere quasi sempre, ma sempre in maniera molto debole. L’ultima sera previsioni non ottime, cielo coperto ma si esce lo stesso. Ad essere sinceri eravamo un pò demoralizzati perchè anche questa volta ci era andata male, e come si sa, un viaggio da queste parti non è da considerarsi proprio economico!! Ma da non crederci…dopo neanche mezz’ora ci fermiamo vicino un laghetto ghiacciato ed eccola…bellissima, immensa, stupenda che danza sulla nostra testa.

Northen Lights in Tromso

Un’aurora boreale spettacolare, uno spettacolo che ti fa sentire piccolo al suo cospetto e con le lacrime agli occhi per l’emozione fortissima che si prova. Sei li al buio e al freddo e sei felice, hai lo sguardo al cielo e ridi e pensi quanto sia meravigliosa la natura e la vita stessa. Eravamo circa 7/8 persone tutti con il naso all’insù a ridere e ad indicare il cielo…persone di nazionalità diversa ma tutti con la stessa gioia nel cuore. Non dimenticheremo mai quel momento.

Northen lights in Tromso

Siamo rimasti in giro fino alle 4 del mattino, non c’era stanchezza ma solo gioia e voglia di vederla ancora e ancora. Matilde, la nostra bambina, ha giustamente dormito quasi tutto il tempo svegliandosi solo verso la fine. Non sa la fortuna che ha avuto, non ha capito la bellezza della natura intorno a lei ma siamo sicuri che presto ne vedrà una spettacolare anche lei!

E adesso qualche consiglio che possiamo darvi per provare a cercare la Dea Verde anche se, come sapete, ci vuole anche tanta ma tanta fortuna!!

Quindi come fare per vederla???

Dove andare:

Prima di tutto bisogna andare a Nord, al di sopra del circolo polare artico. L’aurora è visibile in Alaska, Canada, Groenlandia, Isole Svalbard, Lapponia norvegese, svedese e finlandese , Islanda e Russia.

In un prossimo articolo vi parleremo dei posti migliori per poterla vedere in quanto non sono tutti uguali. Noi ad esempio abbiamo trovato molta differenza tra Rovaniemi e Tromso.

Quando andare:

L’aurora boreale è visibile nei mesi invernali, diciamo da Ottobre ad Aprile ma ci sono stati parecchi casi in cui si è vista anche ad Agosto e Settembre. I mesi migliori sono Gennaio, Febbraio e Marzo ma questo non vuol dire che in questi mesi chiunque vada riesca a vederla. Come vi abbiamo scritto in precedenza noi siamo stati in Lapponia finlandese un’intera settimana a Marzo 2016 e non l’abbiamo mai vista. Il cielo è stato sempre sempre coperto. Questo è un altro punto fondamentale nella sua ricerca. Il cielo deve essere limpido e senza nuvole. Se uscite e il cielo è totalmente coperto molto probabilmente quella sera non vedrete nulla.

Buio pesto:

Oltre il cielo limpido e senza nuvole ricordatevi di andare in un luogo buio, lontano dalle luci della città. L’inquinamento luminoso infatti non è molto amico dell’Aurora Boreale e se resterete in città dubito possiate vederla. Nel nostro ultimo viaggio noi abbiamo noleggiato una macchina e ogni sera, intorno alle 20:00 se non prima partivamo alla ricerca di luoghi davvero al buio e lontani da tutto.

Piccoli aiuti:

Come sappiamo e abbiamo capito l’Aurora è imprevedibile e bisogna davvero avere tanta pazienza. Nonostante questo ci sono piccoli siti e applicazioni che ci vengono in aiuto. Vi consigliamo prima di uscire di vedere sempre le previsioni sul sito ufficiale del meteo del paese in cui vi trovate e le previsioni del NOAA. A noi sono state utilissime.

Inoltre potete scaricare sul cellulare alcune applicazioni molto utili, qui di seguito vi lasciamo quelle che abbiamo testato personalmente:

  • Norway Ligths , è un app creata da Visit Norway e vi aiuterà a trovare i posti migliori dove cercare l’Aurora.
  • Aurora Forecast, è un’app che vi indicherà i posti migliori dove cercare l’Aurora e potete anche attivare la funzione Alerts che vi invierà una notifica sul telefono i caso si stia per verificare un’Aurora.

Detto questo a tutti quelli che vanno a caccia dell’Aurora Boreale vogliamo dire di non mollare, credeteci, credeteci sempre e uscite di casa il più possibile…la natura saprà ricompensarvi!!

Aurora Boreale

Share